Equilibrio vita-lavoro. Corso di formazione per sviluppare la leadership femminile.

L’equilibrio vita-lavoro è spesso messo in crisi dalle esigenze di carriera: il prezzo da pagare per essere un leader può essere anche molto alto sul piano delle rinuncie personali. Anche se questo è un problema di tutti coloro che ricoprono o aspirano a ruoli di rilievo, è vero che per le donne le rinunce possono essere ancora più pesanti e penalizzanti, al punto da farle abbandonare il lavoro. In Italia, purtroppo, molte donne rinunciano al lavoro dopo aver avuto un figlio perché non riescono a gestire il “doppio carico”.

L’introduzione di quote rosa nelle aziende aiuterà a promuovere la leadership femminile, ma non risolverà i problemi pratici che le donne incontrano. Anche se ciò che serve di più sono strutture a supporto della famiglia (asili, supoorto per anziani, ecc.) e cambiamenti culturali che portino a una più bilanciata ripartizione dei carichi familiari tra uomini e donne, la formazione può dare il suo contributo.

Il corso Equilibrio Vita-Lavoro, che si inserisce nel filone dei nostri corsi dedicati alla leadership femminile, non ha l’ambizione di risolvere il problema del conflitto vita-lavoro che certi passaggi di carriera creano, in particolare alle donne, ma può rappresentare un utile supporto per molte professioniste.

Il corso si propone di aiutare le donne:

  • a conoscere meglio sé stesse e le proprie motivazioni
  • a chiarire il proprio life mission statement
  • a darsi delle priorità e ad allocare il tempo in maniera coerente con il proprio life mission statement
  • a comprendere dov’è il loro punto soggettivo di equilibrio fra lavoro e vita
  • a trasformare in una nuova fonte di energia ciò che le esaurisce
  • a trovare le strategie soggettivamente più efficaci per superare periodi di disequilibrio.

A volte le donne che si trovano in situazioni di disequilibrio fra esigenze professionali e personali abbandonano il lavoro o compiono altre scelte rinunciatarie che danneggiano loro stesse (sperperando anni di sforzi e di risultati faticosamente ottenuti) e le aziende che sempre più hanno bisogno di loro. Confrontarsi con altre donne che stanno vivendo le stesse difficoltà, condividere strategie e tecniche può aiutare le donne a vivere meglio e ad avere più successo nel lavoro, a vantaggio delle donne, delle aziende e della società.

E’ utile a tutte le donne che fanno fatica a bilanciare vita e lavoro o che si vogliono preparare in anticipo al momento in cui, quasi inevitabilmente, ciò avverrà.

Il fatto che le donne abbandonino le organizzazioni proprio quando erano in dirittura di arrivo per diventare leader è un problema serio per le aziende (non sempre del tutto compreso). Infatti, l’abbandono delle donne genera uno sperpero di talenti e fa venire a mancare i role model femminili fondamentali per ispirare altre donne. Perché le donne riescano a bilanciare vita e lavoro in alcuni passaggi critici della carriera e della vita familiare, serve anche altro. Ma la formazione mirata può dare un valido contributo.